società-competenza e professionalità al servizio della p.a.

Portale del contribuente



 
 

AL SERVIZIO DEI CITTADINI

3





 

Avviciniamo i cittadini all'Ente.

Crediamo che l'attività impositiva degli enti locali debba essere svolta nel rispetto dei cittadini amministrati e debba essere esercitata come servizio agli stessi.
In un sistema tributario come il nostro fondato sull'autoadempimento il recupero del rapporto con il cittadino è fondamentale.
con tale spirito ci proponiamo di affiancare e sostenere l’Ente Locale, la Pubblica Amministrazione e le Società Pubbliche da questi partecipate in tutti i processi di sviluppo e innovazione che riguardano l'ambito tributario, amministrativo, contabile ed  organizzativo.







 

per ogni esigenza non esitare a contatarci
 

Vuoi approfondire la disciplina dei tributi?

IUC.jpg.2017-10-13-15-14-09









 

La iuc.










La legge 27 dicembre 2013, n. 147 (c.d. “legge di stabilità 2014) ha introdotto, a decorrere dal 1° gennaio 2014, l’imposta unica comunale (IUC).

Il nuovo tributo si basa su due presupposti impositivi:

  • uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore;
  • l’altro collegato all’erogazione e alla fruizione di servizi comunali.

La IUC ha due componenti:

a)una di natura patrimoniale;

b)l’altra relativa ai servizi.
Sul sito del Ministero è inoltre possibile approfondire:

scopri di più
 
ravvedimento-operoso_0

Il ravvedimento operoso.










Il Ravvedimento Operoso (art.13 del Dlgs n.472 del 1997) è lo strumento con cui il contribuente può spontaneamente regolarizzare violazioni, irregolarità o omissioni tributarie con il versamento di sanzioni ridotte, il cui importo varia in relazione alla tempestività del ravvedimento. 


 

  • ravvedimento sprint
  • ravvedimento intermedio
  • ravvediemnto lungo
  • ravvedimento lunghissimo
scopri di più
 
rimborso

La procedura per ottenere i rimborsi dei tributi locali.




Sul sito del Ministero delle Finanze è possibile trovare :

scopri di più
 
dichiarazione_di_successione_telematica

La dichiarazione Telematica Imu Tasi




Sul sito del Ministero è possibile trovare:
 

 
 

Come pagare?

f24

Il modello F 24






  • Il modello F24 deve essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita Iva, per il versamento di tributi, contributi e premi.

    Il modello è definito “unificato” perché permette al contribuente di effettuare con un’unica operazione il pagamento delle somme dovute, compensando il versamento con eventuali crediti.

    I contribuenti titolari di partita Iva hanno l’obbligo di utilizzare, anche tramite intermediari (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.), modalità telematiche di pagamento.

  • Le informazioni dal sito dell'Agenzia delle Entrate
  • Come effettuare i versamenti
  • Guarda il video su YouTube

Hai altre domande sul modello F24?

ecco le risposte
 
rendita_catastale3

Hai necessità di conoscere la rendita catastale?





Con questo servizio è possibile conoscere:

  • i dati sulla rendita e le informazioni su qualsiasi immobile presente sul territorio nazionale censito al Catasto dei fabbricati
  • i dati sui redditi dominicale e agrario e le informazioni su qualsiasi immobile censito al Catasto dei terreni.

È sufficiente indicare:

  • gli identificativi catastali (Comune, sezione, foglio, particella)
  • la provincia di ubicazione dell’immobile.

Sono esclusi gli immobili presenti nelle province autonome di Trento e Bolzano.

Il servizio non fornisce una visura catastale su file in formato pdf.

accedi al servizio
 
municipio

Cerchi la delibera o il regolamento del tuo comune?



Nell’esercizio della propria autonomia regolamentare, i comuni valutano se procedere all’approvazione di un unico regolamento recante la disciplina dei tre tributi che compongono la IUC - IMU, TASI e TARI - o, invece, all’adozione di atti distinti per ciascuno di tali tributi. Analogamente, in ordine alla determinazione della misura del prelievo, gli enti locali possono optare per l’approvazione di un'unica delibera di fissazione delle aliquote dell’IMU e della TASI e delle tariffe della TARI oppure di atti distinti.

 

ecco dove puoi trovarla
 



 

Vuoi calcolare l'importo della IUC?



CalcoloIUC 2018 consente di determinare il dovuto dell'IMU e della TASI e di generare e stampare il Modello F24già compilato in tutti i suoi campi, per effettuare il pagamento delle rate previste così come era possibile anche durante gli scorsi anni d'imposta. Con esso è possibile anche il salvataggio dei dati inseriti per il calcolo, sia sul proprio personal computer sia nell'apposita sezione My Riscotel (accessibile dopo la registrazione al sito Riscotel). Da quando il servizio è nato nel 2012 sono stati notevoli i vantaggi in termini di risparmio economico e di semplificazione di procedura riscontrati sia dai Comuni sia dai contribuenti.

Inoltre con CalcoloIUC 2018 è possibile determinare anche l’imposta di scopol’imposta municipale immobiliare e l’imposta immobiliare semplice nei Comuni che hanno previsto rispettivamente il pagamento dell'ISCOP, dell’IMI e dell’IMIS e che hanno richiesto l'apposita personalizzazione.Il sdervizio è reso dalla collaborazione tra Advanced Systems Srl  e Anutel per supportare i Comuni al fine di dare un maggior aiuto ai propri contribuenti per il calcolo dell'IMU e della TASI

ecco dove puoi farlo
 
 

Hai domande a cui cerchi risposta?

FAQ_(1)
 

Sei nel posto giusto!



Ecco le risposte alle domandi più frequenti in materia di:

IUC
IMU
TASI
TARI

se non hai trovato risposta alla tua domanda formulala qui e saremo lieti di rispondere